SEGUICI SU FACEBOOK:

Capalbioart Arteacapalbio

GIOVEDì 13 AGOSTO: DEPARTURES
Yōjirō Takita
(Giappone 2008 – 130 min)

    Piazza dei Pini ore 21 e 45      Ingresso 8 euro       
 

  CAPALBIOART
   SEI INVITATO!
CapalbioArt decide di approfondire il contatto con il proprio pubblico, rendendolo protagonista delle proprie presentazioni in sala: chiediamo al nostro pubblico di visionare il nostro programma e di proporsi per presentare un film che ha particolarmente amato. Per informazioni: 335.7496578 o info@capalbioart.it
CINECENA
E’ un servizio che CapalbioArt offre in accordo con il ristorante TULLIO (l’ingresso è di fronte all’arena cinematografica). Con 30 Euro: Ingresso al cinema e cena comprendente antipasto, primo o secondo a scelta, acqua e un bicchiere di vino, dolce e caffè.
Tel. 0564.896196

IN COLLABORAZIONE CON:


                 

 
       

           

  

             
 
         

   
SEGUITECI SUL NOSTRO CANALE
YOTUBE

Il giro del mondo in 13 film

 APERITIVO DI PRESENTAZIONE Venerdì 31  Luglio
Hotel Valle del Buttero
ore 19 e 30
Via Ignazio Silone - Capalbio
 

Programma 2015
Le proiezioni inizieranno alle 21 e45 


SABATO 1 AGOSTO: STORIE PAZZESCHE
Damian Szifron (Argentina 2014 - 120 min)
STORIE_PAZZESCHEFilm argentino con i suoi migliori attori del momento e la produzione di Almodovar, Storie Pazzesche è
composto da sei episodi, il cui leitmotif è il desiderio di vendetta sociale e personale che diventa irrefrenabile pulsione liberatoria, folle, cinica.
Con i toni della farsa grottesca, le immagini pulp e lo stile volutamente kitsch, è un affresco di società contemporanea compressa dalle iniquità sociali, le disparità economiche e la cultura della sopraffazione, che generano comportamenti nevrotici, f
rustrazione e ribellione da parte delle vittime di turno trasformate in tragicomici carnefici.

DOMENICA 2 AGOSTO:
PRIDE
Matthew Warchus (Gran Bretagna 2014 - 120 min)
E’ la storia di una solidarietà, difficile e controversa, tra un gruppo di gay e lesbiche e i minatori del Galles
in sciopero.
Siamo nel lontano 1984, in pieno regime Thatcher, e sembra preistoria, oggi che la Scozia ha
appena votato in modo plebiscitario una legge a favore dei matrimoni tra omosessuali. Film coinvolgente,
dove il personale diventa politico e dove emozione e analisi sociale si intrecciano in modo intelligente.
Anche la musica del famoso gruppo Bronski Beat fà la sua parte.

                                                  

LUNEDì 3 AGOSTO: IDA
Pawel Pawlikoswki (Pol-Dan 2013 - 80 min)
Sotto il grigio e soffocante regime comunista nella Polonia degli anni ’60, l’incontro tra la giovane novizia
Ida in attesa dei voti da suora e la zia Wanda, ex magistrato appartenente all’elite del potere e sua unica parente conosciuta, che le svelerà i segreti della sua origine di ebrea orfana e le farà scoprire i piaceri e le miserie della vita ordinaria.
Con un formato 4.3 in splendido bianco e nero, Pawlikowski costruisce con stile essenziale e toni poetici un dramma intimo e psicologico al femminile, esplorando il tema delle contraddizioni della fede religiosa e della vita laica, che nel film si arricchiscono attraverso il confronto e l’integrazione dei due diversi mondi.


MARTEDì 4 AGOSTO: IL PRIMO UOMO
Gianni Amelio (Francia Italia Algeria 2011-100min)
Tratto dal libro autobiografico incompiuto di Albert Camus, il film racconta il dramma di un uomo, diviso tra due identità e due paesi, la Francia e l’Algeria, nel momento in cui tra essi sta per scatenarsi una guerra violenta e disumana.
Il desiderio utopico del protagonista, che tra le due comunità, francese e musulmana, colonizzatori e colonizzati, possa esistere una pacifica e rispettosa convivenza, verrà tragicamente smentita dagli eventi.


MERCOLEDì 5 AGOSTO: I FIORI DI KIRKUK
Fariboz Kamkari (Ita-Sve-Iraq 2010 - 115 min)I_FIORI
Omaggio autobiografico del regista curdo Fariborz Kamkari al genocidio del suo popolo sotto il regime di Saddam Hussein: la giovane Najla si arruola nell’esercito come guardia medica per concorrere alla causa delle
forze ribelli curde e ritrovare a
Kirkuk il suo amato.
Romanzo storico di grande realismo narrativo, con al
centro la figura di una donna coraggiosa e testarda.
Sullo sfondo di una fotografia poetica dei luoghi desertici, rimbombano le immagini potenti e distruttive dei soldati americani che abbattono la statua del Rais in apertura di film.

GIOVEDì 6 AGOSTO: TRASH
Stephen Daldry (USA 2014 - 114 min)
Dopo l’India degli slums raccontata da Danny Boyle in The Milionaire, Stephen Daldry, già regista di Billy
Eliott, ambienta nelle favelas brasiliane una favola sociale sotto forma di action movie, nella quale narra le avventure di tre bambini-spazzatura e del ritrovamento
fra i rifiuti di un misterioso portafoglio, che cambia improvvisamente le loro vite.
La miseria e il degrado delle bidonville aggravate dalla violenza e dalla corruzione della polizia, vengono riscattate dalla dignità,
il coraggio, la capacità di sopravvivenza e la fede spirituale dei tre protagonisti, attori non professionisti scelti sul posto tra ragazzi abitanti in una vera favelas.

VENERDì 7 AGOSTO:
GIRAFFADA
Rani Massalha (It-Fra-Ger-Palestina 2014-85 min) GIRAFFADA
Liberamente ispirato a fatti realmente accaduti a Qualquilya, cittadina palestinese a ridosso della West Bank, racconta la situazione di cattività degli animali dello zoo come specchio di quella in cui vivono i palestinesi dei territori occupati. Il guardiano dello zoo
della cittadina, vive con il figlio che adora le giraffe e quando una di queste muore in un bombardamento, i due cercano di trovarle un nuovo compagno.
E' un film sul diritto di vivere in uno stato di perpetua emergenza,
contando poco o niente per il mondo. Sconvolgente la visione del muro coperto di murales e di scritte che sono grida di aiuto, in tutte le lingue.


SABATO 8 AGOSTO: SMETTO QUANDO VOGLIO
Sydney Sibilia (Italia 2014 - 105 min)
Pietro Zinni, geniale neurobiologo viene licenziato per mancanza di fondi, dall’università in cui è ricercatore.
Per sbarcare il lunario decide di entrare nella malavita e utilizzare l’algorittimo da lui sviluppato e non apprezzato dalla comunità scientifica, per creare una nuova droga. Lo fa avvalendosi della collaborazione di un gruppo di bizzarri cervelloni, come lui messi ai margini della società dalla recessione.
Film d’esordio del giovane regista salernitano Sidney Sibilia, affronta il tema attualissimo del precariato dell’eccellenza.

DOMENICA 9 AGOSTO: PAZZA IDEA
Panos H. Kontras (Fra-Bg-Grecia 2014 - 128 min)PAZZA_IDEA
Dany e Odysseas, due fratelli di origine albanese di 16 e 18 anni, decidono di partire da Atene alla volta di Salonicco alla ricerca del padre che li ha abbandonati da
piccoli, per essere riconosciuti e ottenere la cittadinanza greca che spetta loro di diritto.
Nello stesso tempo aspirano a vincere un talent show cantando Pazza Idea, di Patty Pravo, passione della loro madre morta da poco. Controcorrente rispetto all’attuale cinema greco che inscena l’aspetto depressivo e mortifero della crisi
economica, il regista Kontras opta per la musica, il colore e il pathos senza per questo rinunciare alla tensione e alla denuncia.


LUNEDì 10 AGOSTO:
THE CONSTANT GARDENER
Fernando Meirelles (USA 2005 – 129 min)
Tratto dal romanzo di John le Carré “Il giardiniere tenace” è un film denuncia nei confronti delle multinazionali farmaceutiche occidentali che utilizzano le ignare popolazione locali di paesi sottosviluppati africani come cavie umane.
Partendo da fatti realmente accaduti e ambientato in Kenia, il film intreccia la storia personale
e umana dei due protagonisti con lo scandalo delle sperimentazioni illegali.
La protagonista, attivista e cooperante internazionale con suo marito, funzionario dell’Alto Commissariato Britannico, riusciranno a far conoscere al mondo intero l’ignobile e cinico sfruttamento di esseri umani in difficoltà a fini di lucro.

THE_CONSTANT

MARTEDì 11 AGOSTO: IL CENTENARIO CHE SALTò DALLA FINESTRA E SCOMPARVE
Felix Herngren ( Svezia 2013 -105 min)CENTENARIO
Tratto dall’omonimo romanzo di Jonas Jonasson, racconta l’ultima avventura di un anziano “Forrest
Gump” che, muovendosi su coordinate mentali ed emotive sempre totalmente fuori luogo, ci porta a scoprire con lui le assurdità, le incongruenze, il nonsenso di molte delle azioni e degli obiettivi intorno a cui si affannano gli esseri umani.
Un film piacevole e intelligente che ci suggerisce una lente per guardare alle nostre vite in modo trasversale.


MERCOLEDì 12 AGOSTO:
IL TRENO PER DARJEELING
Wes Anderson (USA-India 2007 – 91 min)TRENO
Tre fratelli, rampolli viziati di un’aristocratica famiglia americana, non si parlano dalla morte del padre avvenuta un anno prima.
Con il pretesto di elaborare il lutto e
ritrovare il legame che avevano un tempo, decidono di partire per un viaggio in India a bordo di uno sgangherato convoglio, il Darjeeling Limited.
Film tipicamente andersoniano,
ci guida attraverso un India non convenzionale, colorata e pittoresca, autentica e surreale allo stesso tempo.

GIOVEDì 13 AGOSTO:
DEPARTURES
Yōjirō Takita (Giappone 2008 – 130 min)
Meritato premio Oscar quale miglior film straniero nel 2008, Departures racconta di un giovane violoncellista di belle speranze che rimasto disoccupato, da Tokyo
decide di tornare al paese natale.
In cerca di lavoro, risponde a un annuncio che in apparenza sembra
riferirsi ad un’agenzia di viaggi, in realtà si tratta di un’agenzia di pompe funebri.
Dopo l’iniziale sgomento, grazie alla guida del proprietario del luogo, il violoncellista diventa tanatoesteta, cioè esecutore del rito nokoushi, la tradizionale cerimonia giapponese di preparazione del defunto di fronte alla famiglia.
Per il giovane si tratterà di una vera e propria rinascita spirituale.  Bella la musica che fa da contrappunto alle immagini.


Info 335.7496578 • 328.5413637
Ufficio Stampa Barbara Uloremi tel. 328.9132083
Sito a cura di Barbara Uloremi
Ingresso 8 Euro

Site Map